Salmo 1: diletto nella parola dell’Eterno

44
salmi

SALMO 1: DILETTO NELLA PAROLA DELL’ ETERNO. Nel salmo 1 si parla della beatitudine di coloro, che traggono i loro insegnamenti di vita dalla Parola di Dio anziché dal loro prossimo mondano. Felicità e prosperità appartengono a loro ma non è così per i malvagi, gli empi. Chiunque non è salvato per fede in Gesù è un empio. L’unico modo di non essere più un empio è di ricevere il perdono e la salvezza in Gesù Cristo.

Inoltre, nel salmo 1 viene posto in risalto continuamente il contrasto tra giusti e malvagi. Inoltre, la parola con la quale ha inizio il salmo è “BEATO” esattamente come il Sermone sul monte.

L’uomo beato segue la legge di Dio, perché ha conosciuto l’amore di Dio, e sa che l’unica vera vita è in Cristo. Allora, trova grande diletto nella Parola di Dio. Come risultato, Dio lo guida, e opera nella sua vita. Allora, ci sarà un altro risultato nella sua vita: prospererà in tutte le sue imprese. Questo non vuol dire che avrà sempre una prosperità materiale, ma vuol dire qualcosa di molto più importante, avrà sempre una prosperità spirituale. Cioè, Dio farà sì che ogni cosa cooperi al bene eterno di quella persona. Usando l’immagine di un albero, il Salmista ci aiuta a capire com’è la vita della persona beata, la persona che segue i consigli del Signore.

Salmo 1

1 Beato l’uomo che non segue il consiglio degli empi,
non indugia nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli stolti;
2 ma si compiace della legge del Signore,
la sua legge medita giorno e notte.
3 Sarà come albero piantato lungo corsi d’acqua,
che darà frutto a suo tempo
e le sue foglie non cadranno mai;
riusciranno tutte le sue opere.
4 Non così, non così gli empi:
ma come pula che il vento disperde;
5 perciò non reggeranno gli empi nel giudizio,
né i peccatori nell’assemblea dei giusti.
6 Il Signore veglia sul cammino dei giusti,
ma la via degli empi andrà in rovin