Frana Ischia. Morta una donna, ritrovati 3 dispersi

103

C’è una vittima accertata a Casamicciola Terme, comune dell’isola d’Ischia colpito da una frana poco prima dell’alba di oggi, 26 novembre. I soccorritori hanno recuperato il corpo di una donna, non ancora identificata, in piazza Maio. Lo ha comunicato Gaetano Manfredi, sindaco della Città metropolitana di Napoli che oggi ha partecipato in Prefettura al Centro coordinamento soccorsi.

“Al momento – ha detto – ci sono ancora una decina di dispersi”. Sono stati invece ritrovati 3 dei 13 dispersi. Padre, madre e neonato sono stati recuperati e accompagnati all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Vivevano in una delle case travolte dalla gran massa di acqua fango e detriti che si è riversata all’alba verso il mare, travolgendo tutto quello che ha incontrato sul suo cammino. Una donna è la prima vittima accertata della frana di Casamicciola, il corpo è stato individuato e recuperato in piazza Maio, dove è stata travolta dal fango. Si tratta di una delle prime zone battute dai soccorritori. Lo riferiscono fonti delle forze dell’ordine. Non è ancora nota la sua identità.

Proprio le avverse condizioni atmosferiche stanno rendendo ancora più complesse le operazioni di soccorso alla luce del mare forza 11 che sta rallentando l’arrivo di uomini e mezzi da Napoli e Pozzuoli: per questo il ministro della Difesa Crosetto ha annunciato l’apporto ai soccorsi anche delle forze armate. La premier Giorgia Meloni, il ministro per la Protezione Civile Nello Musumeci e il capo del Dipartimento di Protezione Civile Fabrizio Curcio sono in costante contatto per seguire l’evolversi della situazione così come il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, in video collegamento dal Centro operativo nazionale dei Vigili del Fuoco. “Soccorsi difficili, è una situazione in evoluzione, molto grave, da seguire”, ha commentato il numero uno del Viminale. In prefettura a Napoli è in corso un vertice con, oltre a Curcio, anche i ministri Sangiuliano e Tajani.

Le parole di Curcio – “Questa è una tragedia di fatto, perché è una comunità in ogni caso colpita duramente da un evento importante. Adesso vediamo un attimo i limiti della tragedia dal punto di vista umano, ma certamente è una tragedia perché di per sé sono eventi tragici, si vede dalle fotografie e dai report che abbiamo dei soccorritori. E’ una situazione complicata in una giornata complicata”.