WhatsApp si aggiorna: tutte le novità

194
WhatsApp cambia le proprie regole

WhatsApp si aggiorna portando con sé diverse tra le funzionalità più richieste da chi cerca un maggior controllo sulla privacy. In primo piano c’è la novità riguardo l’impostazione di una lista di utenti che non possono visualizzare la foto profilo, l’aggiornamento di status e, soprattutto, l’ultimo accesso online, qualcosa che è da anni che si chiedeva a gran voce – e che è già presente a bordo di molti rivali – per limitare il raggio d’azione per esempio di stalker, familiari impiccioni oppure datori di lavoro che metto un po’ troppo il naso nelle cose private dei dipendenti. L’altra novità riguarda la funzione per silenziare utenti individuali durante chiamate di gruppo, dato che anche WhatsApp viene ora inutilizzato per riunioni lavorative o per incontri virtuali tra amici.

WhatsApp amplia i controlli per decidere chi può guardare cosa. Fino a oggi infatti era possibile scegliere di mostrare l’ultimo accesso online, la foto profilo e l’aggiornamento di status a tutti i contatti oppure solo ai contatti salvati in rubrica oppure a nessuno. Con il nuovo aggiornamento viene aggiunta la voce “I miei contatti eccetto…”: una volta fatto tap su questa opzione si apre la lista dei nomi in rubrica così da scegliere quelli da limitare. Il risultato è che questi utenti non vedranno gli elementi succitati e, al contempo, anche l’utente non potrà visualizzare le loro foto profilo, status e ultimo accesso dato che WhatsApp utilizza sempre un approccio biunivoco. Per sfruttare questa funzionalità basta aprire l’apposito menù che si raggiunge con un Tap sui tre puntini in alto a destra seguendo il percorso Account > Privacy.

La seconda novità riguarda la possibilità di silenziare singoli partecipanti a chiamate di gruppo: qualcosa di utile soprattutto per quegli utenti che si dimenticano di chiudere il microfono dello smartphone creando una fastidiosa eco. Programmi di produttività per la videochiamata come Zoom o Microsoft Teams consentono all’organizzatore di silenziare tutti i partecipanti o alcuni specifici utenti, tuttavia WhatsApp si spinge oltre visto che estende questa capacità anche a chi non è l’host. Tra le altre recenti novità introdotte su WhatsApp c’è il tanto richiesto trasferimento di chat e cronologia da Android a iPhone.

Ma la novità tanto attesa da milioni di utenti WhatsApp: il tasto Edit per modificare i messaggi già inviati. Una mancanza proprio come quella lamentata dal popolo di Twitter. La nuova funzione al momento è disponibile solo nelle versioni beta di WhatsApp ma di tutti i sistemi operativi: Android, iOS e WhatsApp Desktop.