Boscoreale, incendio in una pescheria del centro

3880

Un incendio è divampato nella notte in una pescheria di via Giovanni Della Rocca a Boscoreale. Fortunatamente, il negozio “Il Delfino” di Antonio Morione ha riportato solo danni ad una delle saracinesche e ai vetri di una delle porte. Un gesto che può essere riconducibile al racket, ma sono diverse le piste che seguono i carabinieri di Boscoreale guidati dal comandante di stazione Massimo Serra. I carabinieri sono gli unici che in città sono chiamati a garantire la sicurezza dei cittadini, in un territorio molto ampio e dispersivo, per la lontananza delle periferie dal centro. Nonostante ciò la città risulta sempre presidiata con pattuglie che controllano il territorio giorno e notte.

L’incendio all’esterno della pescheria è divampato alle ore 2:30 circa. Lo scorso 30 aprile Antonio Morione aveva trovato un foro di proiettile in uno dei vetri. Ha spiegato, nella denuncia, di non aver ricevuto richieste.

La pescheria “Il Delfino” è storica a Boscoreale, era gestita dal papà di Antonio Morione, Luigi, recentemente scomparso. Era amato da tutti in città. Un negozio, quello dei Morione, a conduzione familiare nel quale si servono le persone del centro di Boscoreale. Dopo l’incendio di stanotte i titolari stavano già rimettendo in sesto la saracinesca. Un brutto episodio che impone l’attivazione del sistema di videosorveglianza in città. Il sindaco Antonio Diplomatico è pronto con il bando di gara, dopo anni di annunci a vuoto. Adesso, è il momento di tutelare le attività commerciali della città che già a causa della pandemia stanno pagando un prezzo troppo elevato.