Tragedia nel calcio campano: si è tolto la vita Pippo Viscido

1319

Tragedia nel calcio campano. Si è tolto la vita Filippo Viscido, conosciuto da tutti come Pippo. Il centrocampista, a soli 31 anni, si è tolto la vita nella sua casa di Battipaglia. Sulla morte indagano gli agenti del commissariato di Battipaglia guidato dal vicequestore Lorena Ciccotti. Viscido si sarebbe impiccato e dalle prime ricostruzioni il suo è stato un gesto volontario. E’ stato ritrovato nel garage della sua abitazione nel quartiere Sant’Anna. Un guerriero del centrocampo, Viscido, che nella stagione in corso vestiva la casacca del Salernum Baronissi. Viscido ha vestito diverse casacche di squadre campane e non solo. Ha militato con Pomigliano, Cavese, Avellino, Battipagliese, Campobasso, Savoia, Potenza, Sorrento, Licata, Chieti, Vis Ariano, Leonfortese e Palmese. 

Non si conoscono ancora i motivi che hanno spinto Filippo Viscido all’insano gesto. Il dolore dei tantissimi compagni di squadra che ha avuto in questi anni è stato riversato sui social. In tanti lo conoscevano come ‘Pitbull’, per la sua grinta e la sua voglia di recuperare palloni a centrocampo. 

Lascia la moglie Laura e due figli.