Rifiuti protagonisti a Boscoreale

576
Rifiuti protagonisti a Boscoreale

Rifiuti protagonisti a Boscoreale. Se nella sala dei bottoni regna l’immobilismo politico, tra le strade della città della pietra lavica ciò che fa parlare tanto è la questione dei rifiuti. Sacchetti depositati lungo le strade cittadine rappresentano scene di vita quotidiane. Strade, i cui marciapiedi, sono resi impraticabili non solo per le auto in sosta selvaggia ma anche per i rifiuti lasciati per giorni. Per non parlare delle deiezioni animali, a causa delle quali i pedoni devono compiere dei veri e propri slalom. Sono state disinfettate anche quelle ieri mattina, ma non si trattava di una sanificazione come gli ignari cittadini hanno scritto sui social. È consuetudine, comunque dare la colpa all’amministrazione e all’azienda partecipata Ambiente Reale, per le condizioni in cui versa la città. Ma depositare i rifiuti fuori casa, senza rispettare il calendario, è responsabilità dei cittadini.

L’episodio da condannare

Ieri si è verificato un episodio increscioso in via Vecchia Aquini ed ancora una volta sono stati i rifiuti i veri protagonisti. La strada che confina con Terzigno è stata chiusa al traffico da cumuli di immondizia. Sacchetti, copertoni di ruote, elettrodomestici e rifiuti speciali sono stati sparsi sulla strada impedendone l’attraversamento. Il sindaco Antonio Diplomatico è rimasto indignato dalla situazione verificatasi. “Ciò che è avvenuto in via Vecchia Aquini – afferma il primo cittadino – è quanto di più ignobile si possa commettere. Definire incivili gli autori di un simile gesto sarebbe un epiteto fin troppo lusinghiero. E invece ci troviamo di fronte a criminali senza scrupolo, che attentano alla nostra salute e a quello del nostro territorio. Soprattutto quando i rifiuti, anche speciali, vengono dati alle fiamme”.

Rifiuti protagonisti a Boscoreale, l’appello del sindaco e lo sdegno di Ariano

La raccolta deve rispettare il calendario con i conferimenti dei rifiuti nei giorni indicati, inoltre gli sversamenti illeciti procurano spese aggiuntive alla casa comunale. Un dato che – sottolinea anche il primo cittadino – il quale evidenzia: “Dobbiamo sostenere ingenti spese ogni qualvolta si interviene per bonificare un’area colpita dallo sversamento. L’ultimo in ordine di tempo è quello di gennaio”. Il sindaco Antonio Diplomatico, infine, chiede aiuto ai cittadini. “Rivolgo un appello alla popolazione. È necessario collaborare con le autorità competenti per segnalare eventuali episodi di abbandono illegale dei rifiuti”. Anche l’amministratore unico di Ambiente Reale, Nunzio Ariano, ha commentato l’inciviltà che ha caratterizzato l’episodio di via Vecchia Aquini. Un episodio che ha reso ancora una volta i rifiuti veri protagonisti della città. “La vera immondizia non sono i rifiuti. Io non ho parole per quanto è accaduto. Ho, comunque, già predisposto il recupero tra oggi e domani”.

Rifiuti protagonisti a Boscoreale in un clima di disattenzione totale anche dell’intera classe politica, pronta sempre a puntare l’indice contro sindaco e ambiente Reale, ma di fatti neanche l’ombra.