Natale senza baci e abbracci: come comportarsi a tavola

517

Natale senza baci e abbracci. Il Natale 2020 sarà all’insegna di regole e divieti, senza baci né abbracci. Bisognerà seguire delle disposizioni ben precise per evitare il contagio da Covid anche tra gli stessi familiari durante le cene o i pranzi. 

Carlo Signorelli, professore di igiene e salute pubblica del San Raffaele di Milano, ha spiegato quali sono le norme da seguire. L’obiettivo è trascorrere questo Natale 2020 sicuro, riducendo ai minimi il rischio di contagio da Covid. 

La prima regola è quella di distanziare i posti a tavola di almeno un metro e mezzo visto che la trasmissione aerea nel momento in cui parla o si ride è facilitata. La seconda regola è quella di evitare baci e abbracci. La terza regola è di non scambiarsi i bicchieri e i tovaglioli. La stessa cosa vale per i piatti. Evitare di usare posate che possono entrare in contatto con i piatti degli altri commensali e naturalmente non utilizzare le proprie posate per prendere cibo dagli altri piatti.

Il Natale 2020 sarà all’insegna della parsimonia, quindi va bene anche riciclare gli avanzi che è sempre meglio ricuocere o riscaldare. Infatti, per uccidere virus e batteri bastano una cottura a 60 gradi, anche per pochissimi minuti. Solo in questo caso è possibile prendere il cibo da altri piatti, quelli da portata per intendersi, con posate ad hoc. 

Bisogna poi evitare di passarsi il telefono per scambiarsi gli auguri ed è meglio abolire i canti di Natale visto che cantare è un’attività che fa emettere molte goccioline e le fa arrivare lontano. Da evitare anche l’utilizzo degli  stessi asciugamani e in ambienti chiusi con diverse persone è  importante il ricambio dell’aria. Se le temperature sono basse, basta lasciare un filo di finestra aperto per la durata del pranzo o della cena, evitando di generare corrente. Insomma, il Natale 2020 sarà un decalogo da rispettare più che un momento di convivialità, dopo mesi di paura e tensioni bisognerà tenere d’occhio l’ospite seduto accanto e bacchettarlo se necessario.

Alina Cescofra